giovedì 23 marzo 2017

RECENSIONE de Il sentiero della perdizione di Tiziana Iaccarino

Buona sera, bloggers e lettori! Ieri era il compleanno del blog e doveva essere anche il giorno della mia laurea, il mio giorno. Un giorno che non ho potuto celebrare a causa di un parziale (l'ultimo parziale) di spagnolo della mia carriera universitaria. Ero davvero molto triste e nemmeno comprare libri mi ha tirato su il morale. Oggi mi sento "benino", non sto proprio al massimo ma nemmeno come ieri.

PREMESSA
Ho ripreso a leggere in italiano dopo una settimana passata a leggere solo libri in inglese, ho deciso di leggere il seguito di "Come miele sul cuore", un romanzo che mi aveva conquistata. Questo sequel mi è piaciuto abbastanza, ma non posso dire di esserne totalmente soddisfatta. Ho trovato molti elementi che mi hanno rallentato un po' la lettura, troverete una spiegazione esaustiva a tutto ciò nella recensione.

TRAMA (da Goodreads)
Dopo essere stato abbandonato dalla moglie Isabel, in luna di miele, August Lettieri si lascia andare alla disperazione e alla rassegnazione, al dolore e alla solitudine di una vita destinata all'infelicità, fino al momento in cui un nuovo incontro con la sola donna che abbia mai amato, sembra in grado di scatenare l'inferno.
L'inizio della fine o la possibilità di conquistare davvero il cuore della ragazza?
Isabel ha iniziato a lavorare come cameriera in un pub di Miami dove vive con Darrell ma, quando rivede suo marito, tutto cambia improvvisamente.
Un appuntamento qualunque diventa la premessa per un equivoco e la passione più devastante sembra andare di pari passo con la paura di amare, nel momento in cui deve di nuovo scegliere tra due uomini ed è innanzi a un bivio.
Quale sarà il sentiero da percorrere per evitare la perdizione al suo corpo e alla sua anima?

Qualcosa deve ancora accadere nella loro vita, prima che sia troppo tardi, anche se la scelta definitiva diventa la chiave di accesso a un segreto che porterà il colpo di scena finale.

“Il sentiero della perdizione” è un romanzo nel quale il tormento e la passione di un triangolo amoroso senza regole possono stravolgere completamente l'idea che avevamo dell'amore.

Per contattare l'autrice.
Sito: www.tizianaiaccarino.com
E-mail: tiziana.iaccarino@gmail.com

RECENSIONE
"Il sentiero della perdizione" riprende dove "Come miele sul cuore" era terminato: con Isabel che abbandonava suo marito durante la luna di miele per il tuttofare del resort delle Cayman di cui si era innamorata, Darrell. Confesso che se nel primo romanzo vedevo August come un uomo avanti con l'età che voleva una donna più giovane e Darrell come il vero amore, quello folle e che ti fa compiere pazzie; in questo romanzo le mie prospettive si sono totalmente ribaltate. Isabel ora convive con il suo amante a Miami, lavora in un pub gestito da un amico del ragazzo e conduce una vita ordinaria, distante anni luce da quella che avrebbe potuto condurre se fosse rimasta con August. August, dal canto suo, è distrutto dall'allontanamento della moglie, odia (con tutti i suoi buoni motivi) Darrell e vorrebbe solo costruirsi una famiglia con la sua donna. Quando riesce a rintracciare Isabel, le propone un pranzo. Un pranzo che cambierà per sempre gli equilibri tra lei e Darrell. Isabel si ritrova così di nuovo a dover scegliere tra un amore spensierato, passionale e travolgente come quello di Darrell e la stabilità economica rappresentata da August, perché non dimentichiamo che August ha salvato l'impresa della famiglia di Isabel dalla bancarotta alla morte di suo padre. 

Isabel è una ragazza di vent'anni dolce, genuina e ingenua. Spesso la vediamo prendere una decisione e dopo cedere, specie se si tratta di Darrell, la cui brama di possederla è totalizzante. Tuttavia è una brava ragazza, e non la può biasimare per le sue scelte, penso che anch'io, se fossi stata al suo posto, sarei scappata con un ragazzo della mia età invece di rimanere con l'uomo di quarant'anni. Durante la lettura c'erano dei momenti in cui la sua ingenuità mi infastidiva un po', ma dopo provavo a mettermi nei suoi panni e questo leggero fastidio veniva sostituito dalla consapevolezza che anche io al suo posto avrei fatto le stesse cose. Il Darrell che incontriamo in questo romanzo è persino più focoso e passionale di quello che abbiamo incontrato in "Come miele sul cuore", però l'autrice ci mostra anche dei lati del suo carattere che non sono poi così piacevoli e che lui non è come appare. August, se nel primo romanzo ci appariva come un uomo ricco che voleva avere una donna giovane al suo fianco, scopriamo che è davvero molto innamorato di Isabel e la vuole solo per sé ed è disposto anche ad un confronto con i due amanti pur di mettere fine in modo definitivo alla loro storia. Ne "Il sentiero della perdizione" incontriamo anche dei personaggi minori, come Geena e Matt (i proprietari del pub dove Isabel lavora), Veronika (l'ex ragazza di Darrell) e Rosalba (la madre di Isabel). Rosalba è uno dei personaggi che più hanno influito in entrambi i romanzi, poiché è stato grazie alla sua idea di andare con Isabel in crociera che lei e August si sono conosciuti ed è sempre lei, nel secondo romanzo, che si arrabbia con Isabel per la sua decisione di vivere con Darrell e allontanarsi da suo marito. 

Cosa farà Isabel? Sceglierà l'amore passionale o la stabilità economica?

L'ho scritto anche su Goodreads e lo dirò anche qui, una delle ragioni principali per cui ho abbassato il voto è stata la ripetizione continua del termine "innanzi" in buona parte del romanzo, un termine così ricorrente che mi sono chiesta perché non ci fosse un suo sinonimo. Questo continuo uso di "innanzi" ha reso la lettura a tratti pesante. Ho riscontrato una serie di refusi non gravi nella prima parte del romanzo, per lo più errori di distrazione che errori. Mi è piaciuto questo romanzo, indubbiamente. Ma un'altra revisione l'avrebbe reso a mio avviso perfetto, perché esso presentava già delle ottime caratteristiche e dei colpi di scena che hanno reso la trama intrigante. 

Vi saluto con due citazioni tratte da questo romanzo, che vi consiglio se avete letto "Come miele sul cuore" e vi state chiedendo cosa sarà successo ad Isabel, August e Darrell:
"Per quanto l'amore di un uomo possa risultare forte e assoluto verso una donna, non potrà mai davvero accettare e superare determinate prove. 
L'amore non è un gioco con il quale passare il tempo quando si è annoiati, così come i sentimenti non possono essere considerati solo un'occasione di svago."
(Isabel)

"Se mi qualcuno, non lo colpisci nel suo punto più debole e al momento più inatteso, lì dove sai di far male in modo bieco e infame, su una strada di non ritorno."
(August)

xoxo,
Giada

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...